FreeMind Contest

La prima battaglia di band che lottano per i propri spazi

Liberamente (vg-unlocked) ha organizzato per sabato 6 marzo presso l’auditorium Mussini di viale Libertà il primo Free Mind Contest, una battaglia di band musicali che si sfideranno a suon di riff per rivendicare il proprio diritto di esprimersi e ottenere attenzione.

Lo spirito dell’iniziativa, che vedrà alternarsi sul palco i gruppi divisi nelle categorie “musica originale” e “cover band”, è quello di regalare alla città uno spettacolo, di questi tempi, più unico che raro, data la difficoltà a reperire palchi in città, e al contempo di puntare il dito contro la miopia di un’amministrazione che, in dieci anni di governo, non ha mai dato la possibilità di utilizzare l’auditorium come luogo per fare e ascoltare musica.

Anche la scelta della location non è stata casuale. L’auditorium Mussini, nato a suo tempo anche come sala per concerti e che nel corso della sua storia ha ospitato una tappa delle selezioni per Arezzo Wave e artisti come “Le Orme”, oggi ha perso questa sua funzione, data l’avversione di chi ci ha amministrato negli ultimi dieci anni verso le libere forme di aggregazione.

Oggi, essendo in periodo elettorale, l’auditorium viene concesso gratuitamente alle forze politiche. È per questo che Civiltà Vigevanese ha dato ai ragazzi di Liberamente la possibilità di organizzare questa manifestazione.

Non una manifestazione politica, ma un modo nuovo di intendere la politica, fatto di occasioni, possibilità, confronto.

Il concerto, rigorosamente a ingresso gratuito, inizierà sabato 6 marzo alle ore 16.00 per concludersi a mezzanotte. Ogni spettatore avrà diritto a una preferenza da accordare alla band preferita. Le band prime classificate in entrambe le categorie vinceranno la registrazione di una demo di 6 tracce da realizzarsi presso gli “AfterLife Studios” di Marco Germani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *