Londra smentisce l’equazione telecamere=sicurezza. Cosa ne penseranno gli “sceriffi” vigevanesi?

telecameraA seguito del furto del secolo avvenuto alla gioielleria Graff di Londra è emersa una novità imbarazzante per tutti i maniaci della videosorveglianza nelle città. Da una ricerca svolta dalla polizia della capitale inglese è emerso che i sistemi di telecamere tanto cari agli amministratori pubblici non hanno portato alcun risultato in tema di sicurezza. Nè sul piano della deterrenza al crimine nè su quello della risoluzione dei casi. La tanto sventolata sicurezza pare infatti che non si ottenga affatto collocando centinaia di telecamere nei punti a rischio delle città perché ciò che manca veramente sono le risorse economiche (e di personale) per effettuare controlli continui e per eseguire con tempestività interventi di pubblica sicurezza. Nella sola capitale inglese sono stati spesi cinquecento milioni di sterline in telecamere senza aver ottenuto pressoché alcun risultato. Prima di suggerirvi di leggere l’articolo che riportiamo qui sotto tratto da Il Corriere.it del 25 agosto ’09, ci sorge spontanea una domanda: cosa ne pensano di questa ricerca l’assessore alla sicurezza e tutti gli altri sceriffi locali? Come giustificano i soldi spesi a fronte degli scarsissimi risultati ottenuti? Secondo noi i cittadini dovrebbero avere delle risposte.

Leggi l’articolo http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_agosto_25/londra_telecamere_inutili_a50341d2-9177-11de-b01b-00144f02aabc.shtml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *