Cementificazione, mancanza di servizi e lavoro. Così decade la città di Vigevano.

“Grazie” a questo a piano regolatore la città ha subito una cementificazione selvaggia. Ci si è limitati a costruire case senza prevedere i servizi: strade, fognature, parcheggi e verde pubblico, negozi di vicinato… Così la città sta perdendo la sua identità per rimanere soltanto un “dormitorio”. Nulla si fa per migliorare i collegamenti per Milano e Malpensa e il risultato è la perdita di altri posti di lavoro.
Ne discuteranno in un incontro pubblico Luciano Saino e Carlo Pizzi

Venerdì 11 novembre alle ore 21,00 presso il Circolo del Cascame in via Matteotti 60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *