Spiagge e Fondali puliti

Cinquanta tonnellate di rifiuti. E’ il risultato della raccolta straordinaria di centinaia di volontari che questo fine settimana sono scesi sulle spiagge di tutta Italia per l’annuale pulizia delle coste, ma anche delle sponde di fiumi e dei laghi, promossa da Legambiente con Spiagge e Fondali Puliti- Clean Up the Med 2011. Anche quest’anno la collezione di rifiuti raccolta in centinaia di località della Penisola, è fatta di buste di plastica, bottiglie, lattine, scatolette, mozziconi di sigarette, cannucce, tappi e metalli vari. Ma a farla da padrona, come sempre, è la plastica, che rappresenta circa il 30% di ciò che è stato trovato tra la sabbia. Quella raccolta dai volontari, ad esempio, sottoforma di bottiglie potrebbe coprire una distanza di ben 150 km. Una volta differenziata però questa immondizia può tornare a vivere sottoforma d’altro: con l’alluminio raccolto nel week end ad esempio, circa il 5% dell’intero bottino di Spiagge e Fondali puliti, si potrebbero realizzare 240 bici, oppure 65.000 caffettiere, o 35.000 padelle tipo wok.

Fonte www.legambiente.eu

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *