Sono 97 i morti sul lavoro dall’inizio dell’anno

Dall’inizio dell’anno al 25 febbraio, per infortuni sui luoghi di lavoro ci sono stati 97 morti, che salgono a 179 se si aggiungono i lavoratori morti sulle strade e in itinere. Sui luoghi di lavoro erano 69 il 25 febbraio 2010. Registriamo, rispetto all’anno scorso, un aumento spaventoso del 40,5%. Qesto perché i lavoratori per non perdere il posto di lavoro o per iniziarne uno nuovo, quasi sempre precario, si espongono anche a rischi mortali per non essere licenziati.

Gli infortuni gravi registrati dall’inizio dell’anno sono già 95

La causa principale di morte sui luoghi di lavoro è il precariato, persone ridotte a “merce silenziosa” anche sulla sicurezza. Taccioni per non essere licenziate.

Fonte: http://cadutisullavoro.blogspot.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *