Software libero

Finalmente! Sì, finalmente qualcuno comincia a seguirci. Leggiamo con piacere sulla stampa locale che il giovane rampollo del Pd cittadino ha lanciato una proposta che noi della Barriera avevamo già esplorato in diverse occasioni: il software libero per la pubblica amministrazione, che farebbe risparmiare diverse centinaia di migliaia di euro. Sul nostro giornale ne avevamo parlato una prima volta già nel lontano 2006 (numero di novembre). L’ultima nel gennaio scorso. Poi la lista civica Civiltà Vigevanese nel suo programma elettorale faceva esplicito riferimento a questa possibilità per un risparmio. Nessuno sembrò accorgersene. O fece finta di non accorgersene. Ora ecco che, con una apposita conferenza stampa, viene lanciata questa proposta. Non possiamo che rallegrarcene. Però ci sorge un dubbio e ci poniamo alcune domande: sarà mai che gli “oppositori costruttivi” si stiano spostando troppo a sinistra seguendo le orme dei feroci barricaderi della Barriera? Forse qualcuno sta iniziando seriamente a pensare che quanto proponiamo non è poi così lontano dalla realtà?

Almeno una soddisfazione possiamo togliercela, quella della primogenitura.

Buon Linux a tutti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *