Riprende la stagione cinematografica all’Odeon

Somewhere

Giovedì 2 dicembre, ore 21,15

Regia: Sofia Coppola.

Anno: 2010. Durata: 98 min. Origine: Usa. Genere: Drammatico. Sceneggiatura: Sofia Coppola. Fotografia: Harris Savides.

Attori: Stephen Dorff (Johnny Marco), Elle  Fanning (Cleo), Chris Pontius (Sammy), Caitlin Keats (Kate).

Il famoso attore Johnny Marco vive tra alcol, ragazze e fan all’Hotel Chateau Marmont di Hollywood. Prigioniero della sua stessa celebrità, Johnny ha perso il contatto con la realtà e le emozioni, ma poi, un giorno, nella sua vita ricompare l’11enne figlia Cleo…

• Leone d’Oro Alla 67ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia (2010).

Draquila – L’Italia che trema

Venerdì 3 dicembre ore 21,15

Regia: Sabina Guzzanti.

Anno: 2010. Durata: 93 min. Origine: Italia. Genere: Documentario. Sceneggiatura: Sabina Guzzanti. Fotografia: Mario Amura, Clarissa Cappellani.

Documentario-denuncia realizzato da Sabina Guzzanti per fare luce sui retroscena e gli scandali che hanno caratterizzato la discussa ricostruzione della città e della provincia di L’Aquila dopo il devastante terremoto che l’ha colpita nella notte tra il 5 e il 6 Aprile del 2009.

• Proiezione speciale al 63º Festival di Cannes (2010).

Passione

Giovedì 9 dicembre ore 21,15

Regia: John Turturro.

Anno: 2010. Durata: 90 min. Origine: Italia. Genere: Documentario / Musicale. Sceneggiatura: Federico Vacalebre. Fotografia: Marco Pontecorvo.

Partecipazioni: Avion Travel, Pietra Montecorvino, Massimo Ranieri, Lina Sastri, Peppe Barra, Raiz, James Senese, Fausto Cigliano, Fiorello, Enzo Avitabile.

Uno sguardo sul panorama musicale tradizionale napoletano e sulle sue influenze nel resto del mondo.

• Fuori concorso alla 67ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia (2010). Ha Ricevuto Il “Premio Città di Roma-Arcobaleno”.

La Bocca del lupo

Venerdì 10 dicembre ore 21,15

Regia: Pietro Marcello.

Anno: 2009. Durata: 76 min. Origine: Italia. Genere: Docufiction / Drammatico. Sceneggiatura e fotografia: Pietro Marcello.

Attori: Vincenzo Motta (Enzo), Mary Monaco (Mary).

Enzo torna a Genova dopo tanti anni di assenza di cui molti trascorsi in carcere. Ad aspettarlo nella piccola casa di famiglia nel ghetto c’è Mary, la compagna di una vita rimasta a aspettare il suo ritorno. La Genova della sua infanzia e dei racconti di suo padre, che l’aveva sempre descritta come una città ideale, sembra svanita nel nulla. Del resto, i ricordi di Enzo sono confusi e i luoghi del suo passato sono stati intaccati in modo profondo dallo scorrere del tempo.

• Primo premio alla 27ª edizione del Torino Film Festival (2009).

• Presentato al 60º Festival di Berlino (2010) nella sezione ‘forum’.

• David di donatello 2010 come miglior documentario lungometraggio.

Quella sera dorata

Giovedì 16 dicembre ore 21,15

Regia: James Ivory.

Anno: 2009. Titolo Originale: The City of Your Final Destination. Durata: 118 min. Origine: Gran Bretagna / Usa. Genere: Drammatico. Sceneggiatura: Ruth Prawer Jhabvala. Fotografia: Javier Aguirresarobe. Tratto da: romanzo “Quella sera dorata” di Peter Cameron (Adelphi, coll. Fabula).

Attori: Anthony Hopkins (Adam Gund), Laura  Linney (Caroline Gund), Charlotte Gainsbourg (Arden Langdon), Omar Metwally (Omar Razaghi), Hiroyuki Sanada (Pete), Alexandra Maria Lara (Deirdre), Norma Aleandro (Sig.ra Van Euwen), Ambar Mallman (Portia).

Omar Rezaghi, 28enne dottorando iraniano dell’Università del Kansas, ha finalmente ottenuto un incarico prestigioso: scrivere la biografia dello scrittore uruguayano Jules Gund, autore di un unico libro, ma di grande successo, e morto suicida con un colpo di arma da fuoco. Tuttavia, la vedova, il fratello e l’ultima amante di Gund, che vivono tutti insieme nella tenuta di Ochos Rìos, non hanno alcun desiderio di veder arrivare un intruso a ficcanasare nei loro fatti privati. Omar dovrà quindi trovare il modo di farsi accettare dalla bizzarra famiglia Gund, e allo stesso tempo, venendo a conoscenza dei fatti della vita del protagonista della biografia e del suo entourage, imparerà a capire molte cose anche di se stesso.

• Presentato in anteprima, fuori concorso, alla 4ª edizione del Festival Internazionale del Film di Roma (2009).

Niente paura

Venerdì 17 dicembre ore 21,15

Regia: Piergiorgio Gay.

Anno: 2010. Durata: 85 min. Origine: Italia. Genere: Documentario. Sceneggiatura: Piergiorgio Gay e Piergiorgio Paterlini. Fotografia: Marco Sgorbati

Partecipazioni: Luciano Ligabue, Stefano Rodotà, Carlo Verdone, Paolo Rossi, Margherita Hack, Fabio Volo, Beppino Englaro, Umberto Veronesi, Javier Zanetti, Don Luigi Ciotti.

Film sull’identità nazionale nell’epoca delle “passioni spente”, della crisi radicale della politica, in senso lato. In modo non ideologico, ma attraverso le storie personali di uomini e donne comuni, di personaggi noti e dello stesso Ligabue, il film offre una panoramica su come siamo e come eravamo, da dove veniamo e quale Paese siamo diventati oggi.

• Fuori concorso alla 67ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia (2010).

Uomini di Dio

Giovedì 23 e Venerdì 24 dicembre ore 21,15

Regia: Xavier Beauvois.

Anno: 2010. Titolo originale: Des hommes et des dieux. Durata: 120 min. Origine: Francia. Genere: Drammatico. Sceneggiatura: Etienne Comar, Xavier Beauvois. Fotografia: Caroline Champetier.

Attori: Lambert Wilson (Christian), Michael  Lonsdale (Luc), Olivier Rabourdin (Christophe), Philippe Laudenbach (Célestin), Jacques Herlin (Amédée), Loïc Pichon (Jean-Pierre).

Un monastero in mezzo ai monti del Maghreb, anni ’90. Otto monaci cistercensi francesi vivono serenamente in mezzo alla popolazione musulmana di un vicino villaggio, aiutando le persone con la medicina e dando loro ciò che manca e di cui hanno bisogno. Tuttavia, il massacro di un gruppo di operai stranieri porta scompiglio e panico tra gli abitanti del villaggio. Le autorità locali cercano di dare ai monaci una protezione, ma costoro rifiutano la proposta e poco tempo dopo ricevono la visita di un gruppo integralista, capeggiato da Ali Fayattia, che rivendica di essere l’autore del massacro. Da quel momento la vita dei monaci non sarà più la stessa e il frate priore del convento, padre Christian, ben presto sarà costretto a riunire i suoi confratelli per prendere una determinata presa di posizione…

• Grand Prix e Premio della Giuria Ecumenica al 63º Festival di Cannes (2010).

Domenica al cinema con le famiglie

Shrek e vissero felici e contenti

Sabato 4 dicembre ore 21,15 – Domenica 5 dicembre ore 16,00

Invece di spaventare gli abitanti dei villaggi, come era solito fare, un riluttante Shrek ora accetta di autografare i forconi. Che cosa è successo al ruggito dell’orco? Nostalgico dei giorni in cui si sentiva come un vero orco, Shrek viene ingannato firmando un patto con il mellifluo affarista Rumpelstiltskin. Shrek si trova improvvisamente in una contorta versione alternativa di Molto Molto Lontano, dove gli orchi sono cacciati, Rumpelstiltskin è re e Shrek e Fiona non si sono mai incontrati. Ora tocca a Shrek annullare tutto quello che ha fatto nella speranza di salvare i suoi amici, ripristinando il suo mondo e reclamando il suo unico vero amore.

(93 minuti)

Cattivissimo Me

Sabato 11 dicembre ore 21,15 – Domenica 12 dicembre ore 16,00

Il perfido e tecnologico Gru sta progettando il più grande colpo della storia: rubare la luna! Intenzionato a travolge e conquistare tutto ciò che trova sulla sua strada, vedrà cambiare ogni cosa quando si imbatte nella forte determinazione di tre ragazzine orfane, che vedono in lui qualcosa che nessun altro ha mai visto prima: un potenziale papà.

(95 minuti)

Toy Story 3 – La grande fuga

Sabato 18 dicembre ore 21,15 – Domenica 19 dicembre ore 16,00

Woody e Buzz sono tornati: mentre Andy si prepara alla partenza per il college, i suoi fedeli amici giocattoli si ritrovano in un asilo, dove giocare con dei bambini indomabili, con piccole dita appicicose, non è molto piacevole. Ecco che spinti dal motto tutti per uno – uno per tutti, pianificano la grande fuga. All’avventura si uniranno molti nuovi personaggi, alcuni di plastica, altri di peluche, tra cui lo scapolo amico di Barbie, Ken, l’istrice Prickles e Lotso Grandi Abbracci, l’orsacchiotto rosa che profuma di fragola.

(86 minuti)

Rapunzel – L’Intreccio della Torre

Sabato 25 dicembre ore 21,15 – Domenica 26 dicembre ore 16,00

Flynn Rider, il bandito più ricercato e più affascinante del regno, si ritrova costretto a stringere un patto con una ragazza dai lunghissimi capelli d’oro che vive imprigionata all’interno di una torre. L’improbabile coppia intraprende una rocambolesca fuga in compagnia di un cavallo poliziotto, un camaleonte ultraprotettivo e una burbera banda di balordi. Grazie al suo bell’aspetto, la sua parlantina e una discreta dose di fortuna, il baldo fuorilegge ha sempre avuto vita facile. Ma una volta rifugiatosi nella misteriosa torre la buona sorte sembra avergli voltato le spalle per sempre. Flynn viene messo fuori combattimento, legato e preso in ostaggio dalla bella e stravagante Rapunzel…

Biglietti, abbonamenti, convenzioni

•            Spettacoli giovedì e venerdì (ingresso unico) euro 6,00

•            Spettacoli sabato e domenica (ingresso unico) euro 5,00

i bambini fino a 4 anni non pagano

•            Abbonamento 10 ingressi euro 45,00

•            Associati Barriera e NOI (Assoc. Oratori e Circoli) euro 4,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *