Luglio: 10 giorni suonati in Castello

Alla conferenza stampa per la presentazione de’ 10 giorni suonati, la rassegna di concerti che si terrà nella nostra città dal 12 al 22 luglio nella magica cornice del Castello Sforzesco, sono state infuocate le parole pronunciate da Claudio Trotta fondatore della Barley Arts, promoter degli eventi musicali che si terranno nella decade di luglio sopra citata, «Il motivo portante per cui mi sono inventato ed ho finanziato privatamente la rassegna vigevanese – ha spiegato Trotta – è la mancanza di sogni, il venir meno in questo periodo oscuro di visioni. Io non penso solo al presente ma soprattutto al futuro, ai miei ed ai nostri figli. La visione di cui sto parlando – ha continuato – è incentrata sul desiderio di ridare fiato a chi abbia voglia di costruire, a chi come me ama il proprio lavoro e deve essere libero di farlo e a chi crede che sia necessario dare largo ai giovani senza sfruttarli come ad esempio fanno certe trasmissioni televisive, vedi X Factor. Importante è rendere l’eccellenza accessibile».

Un’emotività quella di Trotta dovuta probabilmente all’enorme fastidio creatogli dal processo in corso in cui è imputato per aver “staccato la spina”, come ha sostenuto, ventidue minuti in là rispetto al limite concesso allo stadio di San Siro per gli eventi musicali: alle 23:52 invece che le 23:30. «Un’assurdità – ha inveito contro tale norma – chi compra il biglietto per un concerto non deve essere preso in giro! Rumore è altro: una grande concentrazione di automobili, i tram, i lavori per strada o per rimanere in tema da stadio il gran baccano della domenica causato dalle urla di esultanza, dai fischi e dalle trombe. Se ho scelto Vigevano è perché in questa città di divieti come quelli di Milano non ce ne sono ed inoltre in questa location può esserci grande qualità dal punto di vista sonoro». Qui il limite è mezzanotte.

All’evento prenderanno parte grandi artisti di rilevanza nazionale ed internazionale tra i molti Roberto Vecchioni, presente anch’egli alla conferenza stampa, che ha voluto dire la sua con vena alquanto polemica sul nostro Paese e il modo che ha di trattare l’arte e la musica in particolare, «Ormai i grandi spettacoli si svolgono nelle città di provincia perché queste si stanno ancora evolvendo ed hanno desiderio di apparire, mentre le metropoli sono “già arrivate”, hanno la puzza sotto il naso, credono che sia tutto lì per loro e questo le sta portando ad una pesante devoluzione. La musica ha ancora tanto da dare alla gente che la ama – ha proseguito il cantautore – certo deve essere aiutata non come sta succedendo in Italia dove tolgono invece di dare».

Dopo aver parlato del suo concerto/spettacolo, che sarà di grande pregio oltreché avere come unica data in Lombardia proprio quella di Vigevano, Vecchioni ha voluto lanciare un messaggio ai giovani: «i ragazzi dovrebbero staccarsi dall’Ipod e dalla musica confezionata che trasmettono molte radio, per lasciarsi trascinare dal progresso, dall’innovazione e dal particolare. Insomma dall’eccellenza che l’arte dei suoni è ancora in grado di dare».

All’interno della rassegna non verrà trattata soltanto musica live ma ci saranno anche dei reading gratuiti nel cortile del castello collegati ad ogni concerto. A partire dalle 18:30 tra gli altri interverranno: giovedì 15 Enzo Gentile, giornalista e critico musicale, per presentare il suo libro Jimi santo subito, venerdì 16 sarà il turno di Daria Colombo, giornalista e scrittrice, con il suo primo romanzo pubblicato da Rizzoli Meglio dirselo prima, anche Ezio Guetamacchi di Lifegate sarà della partita domenica 18 luglio per presentare Delitti rock, i casi irrisolti delle morti celebri nel rock.

Se buona musica ed interessanti libri non bastassero per convincervi nel partecipare, potrà farlo «l’idea di associare ai live di qualità il cibo di qualità – come ha tenuto a sottolineare il giovane mugnaio Marino, rappresentante della sezione enogastronomica – per questa rassegna abbiamo pensato di offrire al pubblico panini e birre di alto livello ad un prezzo giusto, per dare risalto ad un’alimentazione sana e gustosa». Non i soliti panini stopposi e le birre annacquate insomma.

L’unica data che sarebbe dovuta rimanere scoperta sarebbe stata quella di sabato 17 luglio. Impensabile lasciare un palco nel castello inutilizzato per il giorno più caldo della settimana, ecco allora l’idea di fissare per quella data un concorso musicale per le band della provincia che potranno così mettersi in risalto su una scena di rilevante importanza artistica.

Le prevendite sono possibili nei circuiti Ticketone, Ticketweb, Booking show e Barley Arts, oltreché nel baldacchino installato in Piazza Ducale ed alla C.I.V.A.T.U.R.S. di via Dante 29.

Il Programma dei concerti già confermati:

Lunedì 12 luglio GIL SCOTT-HERON

Martedì 13 luglio AL JARREAU + guest

Mercoledì 14 luglio JULIAN CASABLANCAS + GIRLS + GOLDHEART ASSEMBLY

Giovedì 15 luglio ZZTOP + TOWER OF POWER

Venerdì 16 luglio RICKIE LEE JONES + guest

Sabato 17 luglio UNA BAND PER IL CASTELLO – rassegna di band emergenti del vigevanese

Domenica 18 luglio ROBERTO VECCHIONI “In Cantus”

Lunedì 19 luglio J-AX

Martedì 20 luglio ARCHIVE + BRENDAN PERRY + BADLY DRAWN BOY

Mercoledì 21 luglio SCISSOR SISTERS + guest

Giovedì 22 luglio KRIS KRISTOFFERSON + HARPER SIMON

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *