Interrogazione in merito all’Outlet di C.so Novara

I sottoscritti Consiglieri Comunali del gruppo “Civiltà Vigevanese”

Premesso:

–che il Consiglio Comunale, con delibera n. 8 dell’ 8.2.2010, ha approvato il Piano di Governo del Territorio, che comprende lo “Ambito di Trasformazione Strategica n. 1 Corso Novara e Cassinetta della Croce”.

–che la “Europ Invest”, di nazionalità belga, promotrice in tale Ambito di un “Outlet e Retail Park” e di altri insediamenti, aveva dichiarato che, nel giro di 2/3 mesi, avrebbero presentato i relativi progetti.

–che l’Assessore Sampietro aveva dichiarato che, nel mese di settembre scorso, la Regione avrebbe comunicato le sue definitive determinazioni.

INTERROGANO

IL Signor Sindaco per conoscere:

  1. – se l’Amministrazione Comunale è a conoscenza dei progetti edilizi della “Europ Invest”, visibili sul suo sito da oltre sei mesi, e relativi allo “Outlet e Retail Park”, nonché insediamenti annessi, e dei quali si afferma che “è già stata avviata la commercializzazione”, e in caso contrario, quali provvedimenti intende adottare.
  2. _ quali siano le determinazioni dell’Amministrazione Comunale dopo le dichiarazioni sia del Segretario Provinciale della Lega Nord che del Consigliere Regionale dott. Ciocca, e cioè che la Lega Nord è contraria alle grandi strutture di vendita, al conseguente gravoso impatto ambientale ed alla relativa cementificazione, con notevole consumo di territorio agricolo, nonché per la tutela del commercio di vicinato e della qualità della vita, e quindi “tutti coloro che amano il nostro territorio dovrebbero battersi per preservarlo”.
  3. _ se l’Amministrazione Comunale non ritenga di dover applicare la deliberata clausola di attuazione dell’Ambito di cui sopra, e cioè che “Il progetto urbanistico è finalizzato ad uno specifico progetto di sviluppo socio-economico locale e non ad una mera operazione di valorizzazione immobiliare dell’area”, riportando quindi l’Ambito alla sua originaria destinazione agricola, atteso la sua rilevante valenza ambientale in quanto inserito nella “rete Ecologica” del Parco del Ticino quale corridoio bio-ecologico di connessione fra il Fiume Ticino ed il Torrente Terdoppio per la salvaguardia della tanto decantata biodiversità.

Si richiede risposta orale al primo consiglio comunale utile.

Carlo Pizzi – Fiorella Valvo –  Silvano Migliavacca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *