In Piazza S.Dionigi a fianco di chi non ha più il lavoro

crisiA partire dalle ore 16 di domenica pomeriggio (27 dicembre) fino a notte inoltrata, in Piazza San Dionigi, il movimento civico Civiltà Vigevanese ha indetto una veglia di solidarietà a sostegno dei vigevanesi che hanno perso il posto di lavoro o sono stati inseriti nelle liste dei cassintegrati. La presa di posizione del movimento civico vigevanese nasce con l’obiettivo di dare uno scossone all’Amministrazione comunale che in tutti questi mesi ha lasciato che le cose precipitassero pericolosamente  senza fare nulla a sostegno di quelle famiglie coinvolte nella crisi econmica. Non basta infatti seguire pedissequamente gli “ordini” mediatici del Premier (attentissimo a risolvere i propri problemi ndr) raccontando ai vigevanesi che stiamo uscendo dalla crisi perché la crisi scompaia. Sarebbe troppo bello. Invece, sopratutto negli ultimi mesi, è aumentato il numero delle aziende storiche vigevanesi che minacciano licenziamenti ed è cresciutoil numero di lavoratori a cui non sono stati pagati stipendi e tredicesima gettando diverse centinaia di famiglie in grave difficoltà a pagare luce, acqua, gas e affitto. Un’amministrazione degna di questo nome, che (spesso) sventola il concetto di famiglia dovrebbe farsi carico concretamente di queste problematiche aprendo tavoli di confronto con le imprese per salvaguardare quel diritto che è alla base della costituzione italiana: il lavoro!
PB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *