Il paradiso della birra

Esiste un piccolo paradiso della birra in città, inaugurato ormai due anni fa, ubicato in via Cesarea N°8. I proprietari l’hanno denominato “Il Magazzino della Birra” peccando di modestia, perché si tratta di un vero e proprio Eden delle birre, il primo centro culturale birraio a Vigevano con lo scopo di espandere la cultura della bevanda alcolica solitamente bevuta dai boccali.

Diversi i servizi che “Il Magazzino della Birra” rende alla città: dall’organizzazione di degustazioni con abbinamento tra pietanze e birra, ai corsi di vario livello sull’assaporamento della bevanda ambrata oltre a visite guidate a micro birrifici. Tra novembre ed aprile inoltre i devoti al belga Gambrinus (patrono della birra), si sono lanciati in un’ulteriore sfida: avvicinare la gente alle birre abbinate a piatti del territorio, con l’obiettivo di far comprendere che sulle tavole dei nostri ristoranti non è cosa ardita inserire in lista anche birre di qualità. «Birra non significa hooligans e baccano quando si tratta però di birra di qualità. – ha ammesso uno dei proprietari del Magazzino, Enzo Pinelli – La birra è una bevanda del popolo e la nostra idea è quella di avvicinarlo alla conoscenza di questa bevanda attraverso la trattoria che è simbolo del volgo». Le serate organizzate al Bar-trattoria dei Passeggeri della frazione Sforzesca, con inizio venerdì 26 novembre, saranno l’occasione per riscoprire quelle tradizioni culinarie lomelline che stanno svanendo a causa della vita sempre più frenetica, oltre all’industrializzazione di cibo e bevande che fanno la fortuna dei centri commerciali. Vigevano è dopotutto la città natale della Peroni, oggi birra industrializzata ma nata artigianalmente nel 1846 ed è proprio sul tasto dell’artigianato che gli amici del Magazzino della Birra spingono.

Nell’ambiente rustico della trattoria dei Passeggeri si potranno quindi scoprire gustandole le migliori birre accompagnate da piatti tipici lomellini: la cena di venerdì 26 novembre sarà dedicata al riso, il 17 dicembre allo stufato d’asino, il 21 gennaio ai piatti di carne di maiale,il 4 marzo alle frittate, il 18 marzo al fritto con rane, alborelle e patatine, l’uno aprile ai primi, il 15 dello stesso mese ai formaggi ed infine il 20 aprile ai salumi. Combinazioni studiate per dare libido al palato.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.magazzinodellabirra.it oppure quello dell’associazione culturale Sforzesca (www.sforzesca.it), nei quali è possibile tovare i menù completi ed i prezzi delle cene. Per prenotare invece chiamare il numero 3923479823.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *