Il Palio si rifà il trucco

1981-2010, il Palio delle Contrade di Vigevano compie trent’anni, per l’occasione il presidente Giancarlo Dulio dell’Associazione Sforzinda, che si occupa dell’organizzazione della manifestazione, ha annunciato delle iniziative per l’anniversario: «Gli stendardi delle dodici contrade verranno cambiati e si passerà da quelli dipinti che ormai tutti conosciamo ai nuovi che saranno invece ricamati. Un’altra novità – ha continuato – saranno i costumi degli Sforza e degli altri figuranti, realizzati da Zita Piazza Pedroncelli, sarta della nostra associazione, che ha minuziosamente studiato le opere del sarto personale della duchessa. Ed infine, innovazioni per il trentennale saranno anche la cartolina in memoria della ricorrenza che sarà messa in vendita e la distribuzione del calendario del Palio come inserto de’ L’Informatore».

Il programma della manifestazione ha inizio con la “Notte Sforzesca” di venerdì 2 ottobre, serata in cui a partire dalle 21 alcuni figuranti delle dodici Corporazioni delle Arti e dei Mestieri sfileranno per il centro storico della città alla luce delle fiaccole, per poi ritrovarsi in Pazza Ducale per esibirsi in danze con le torce davanti alla Corte Sforzesca. Nella settimana successiva, venerdì 8 ottobre, ci sarà la fiaccolata e a seguire la celebrazione della Messa alle ore 21 in San Pietro Martire. Il giorno dopo, nelle vie del centro storico e nella strada sotterranea del Castello sarà possibile visitare le bancarelle del borgo rinascimentale, degustando prodotti tipici e perdendosi tra i colori e gli attrezzi dell’epoca che fu. Sempre sabato 9 ottobre alle 20:30, sarà possibile partecipare alla “Cena nella Rocca Vecchia”, nel grande spazio della Cavallerizza del Castello, dove gli ospiti che pasteggeranno potranno gustare pietanze tradizionali venendo serviti da figuranti con abiti consoni al contesto. Il costo del convito è di 35 euro, per prenotare è possibile chiamare al numero 0381-690370, oppure andare sul sito www.paliodivigevano.it.

Domenica 10 ottobre è invece il giorno della disputa dei palii per l’aggiudicazione del cencio 2010 dipinto dalla pittrice vigevanese Maria Grazia Simonetta. I 400 figuranti delle contrade sfileranno per le vie del centro a partire dalle 15 ed in concomitanza, in Castello, si svolgerà il Palio dei fanciulli che, causa il maltempo di maggio, non si è potuto svolgere prima. Per assistere ai giochi il costo dell’ingresso in Castello è di 1 euro.

Premiati non saranno soltanto i vincitori della competizione, che si svolge nei soliti quattro giochi (albero del melo cotogno, carriole, cerchio e torre), ma anche i tifosi che verranno selezionati da una giuria per il miglior “colore e correttezza”.

L’evento si concluderà lunedì 11 ottobre, giorno della festa del Beato Matteo, con la Messa di ringraziamento in San Pietro Martire alle 18:30, mentre alle 21 al teatro Cagnoni l’Associazione Sforzinda sarà protagonista della serata di gala ricevendo il 23° Premio Castello, assegnato dalla Pro-Loco di Vigevano in riconoscimento ufficiale al personaggio o all’istituzione che maggiormente hanno saputo valorizzare la nostra città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *