Il direttore di Famiglia Cristiana: non ci sono leggi a sostegno della famiglia

sciortinoLa famiglia al centro del dibattito di lunedì 13 luglio allo spazio incontri della Festa in Comune di Vigevano.
Il protagonista, oltre al direttore dell’ Informatore Mario Pacali e allo psichiatra Riccardo Agostini, è stato don Antonio Sciortino, direttore del settimanale Famiglia Cristiana.  La serata è stata aperta dall’analisi attenta e approfondita sulla situazione della famiglia in Italia che attualmente si trova in una situazione di difficoltà sia etica che economica. Il ragionamento di Don Sciortino ha approfondito i nuovi provvedimenti del governo che sembrano avere più un carattere propagandistico che pratico. “Non è sufficiente un bonus bebé per poter dire di aver fatto fronte ai probbemi delle famiglie italiane” è stata una delle critiche del direttore di Famiglia Cristiana ai provvedimenti del goveno in carica. E non basta professarsi difensori della famiglia solo perché si partecipa una domenica al Family Day. Bisognerebbe che il governo cambiasse radicalmente il modo di affrontare questi problemi analizzandoli da ogni punto di vista e producando leggi strutturali e non spinte solo dall’emotività dell’opinione pubblica. Altro tema sul quale i relatori si sono soffermati dando vita ad un interessante scambio di opinioni è stato quello delle leggi sull’immigrazione che, secondo don Sciortino, creeranno migliaia di infelici ma non soltanto tra gli immigrati. Infatti con la nuova legge  chi avrà i maggiori problemi saranno le famiglie che, per necessità, affidano i propri anziani alle badanti che al 90% sono straniere non in regola. Chi accudirà queste migliaia di anziani? Chi aiuterà le famiglie in questo difficile e pesantissimo compito? Queste le domande chedon Sciortino ha lanciato dal palco della Festa in Comune e chissà quando e in che modo otterrà delle risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *