Festa in comune: grandi ospiti e record di presenze per la prima settimana

inaugurazioneNon è ancora tempo di bilanci per la “Festa in Comune”, organizzata dall’associazione culturale La Barriera, dalla Caritas Diocesana di Vigevano, Altro Spazio e La Sgommata, ma è bene voltarsi e guardare agli eventi passati che si sono succeduti nel corso della prima settimana della manifestazione per tracciarne un quadro più che positivo, soprattutto grazie all’alto profilo dei personaggi che hanno presenziato ai vari dibattiti ed incontri.

Si comincia Venerdì 3 luglio con l’inaugurazione alle 18, in Piazza Ducale, alla presenza del Maresciallo dei Carabinieri, dell’assessore Gianpietro Pacinotti, del segretario CGIL Mario Santini e del Vicario del Mons. Vescovo Baggini. Dalla Piazza, sulle note della Alter Ego swing Band, ci si è spostati verso il cortile di Palazzo Esposizioni, sede della festa per il taglio del nastro ed il via della manifestazione.

Alle 21 il primo incontro, subito con ospiti dal “respiro” nazionale: dibattito sul diritto di indagine e diritto di informazione con il Sostituto Procuratore della Repubblica Antonio Ingroia, al momento titolare delle più importanti inchieste antimafia, il giornalista Franco Abruzzo, ex Presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Milano ed Elio Silva del sole 24 ore.

Sabato 4  serata dedicata alla musica blues dove sul palco della manifestazione si sono esibiti i The Lovers, blues-band da anni nel panorama inaugurazione2musicale nostrano, mentre nella giornata di domenica si sono alternati nel pomeriggio appuntamenti dedicati all’intercultura ad una serata danzante.

La settimana si è  aperta, lunedì 7, con un altro incontro di livello nazionale: Umberto Ambrosoli ha presentato il libro “Qualunque cosa succeda”, dedicato alla figura del padre Giorgio, uno degli uomini simbolo della legalità e della lotta alla corruzione del sistema politico-finanziario italiano, commissario liquidatore della banca privata di Michele Sindona. Durante la serata è intervenuto, in visita privata, il Senatore Daniele Bosone (PD).

Il giorno successivo dibattito sulla Green Economy, a cura dell’Associazione Vigevano Sostenibile, dove si sono dibattuti i problemi derivanti dalla crisi con politiche comunali più vicine ai cittadini. Incontro seguito dal concerto del Djangolbughi Quartet a ritmo di musica gipsy e swing.

Mercoledì 8 interessante “Jam Session filosofica” tra Marx, Nietsche e Freud, interpretati da tre decani della filosofia italiana come Marcello Santini, Antonio Premoli e Alfio Colombo, jam session che il giorno successivo lascia spazio all’aperitivo con Nando Pagnoncelli autore del libro “Le opinioni degli italiani non sono un’ opinione”.

Primi sette giorni che si chiudono con un altro importantissimo appuntamento: lo spettacolo teatrale “A cento passi dal Duomo”, in scena alle ore 21, scritto da Giulio Cavalli e Gianni Barbacetto, co-autore, tra gli altri, dei libri “Mani pulite” e “mani sporche” con due grandi firme del giornalismo italiano come Marco Travaglio e Peter Gomez. A seguire incontro con Gianni Barbacetto ed Elisabetta Baldi Caponnetto, moglie di Antonino Caponnetto “padre” del pool antimafia di cui fecero parte anche Falcone e Borsellino.
Attesi nelle prossime settimane, tra gli altri, Don Antonio Sciortino, direttore di Famiglia Cristiana, Giancarlo Caselli e Gherardo Colombo.

Luca Rinaldi
Uff. Stampa Festa in Comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *