Dalla Terra alla Luna

 Un viaggio nella vita, un viaggio nella mente,

Palazzo Sanseverino, una cornice perfetta per il nuovo e inedito evento targato Vox Organi: domenica 24 giugno alle 21.30, infatti, proprio in questa sede il primo weekend che segna l’ingresso ufficiale nella stagione estiva sarà animato dallo spettacolo “Lunarchia”, rappresentazione scritta e diretta da Valerio Incerto.

Filo conduttore della serata sarà la battuta del protagonista di “Being There”, un racconto di Jerzy Kosinski: “La vita è uno stato mentale”.

La rappresentazione parte poi dall’osservazione, per così dire, “scientifica”, di un semplice fenomeno astronomico, ovvero il perigeo della Luna, che si verifica quando il satellite terrestre si trova alla distanza minima dal nostro pianeta: alcuni scienziati hanno ipotizzato che, in concomitanza di questo evento, si possano innescare condizioni estreme sulla Terra.

Inoltre, ci sono anche altri perigei che si verificano in modo costante e ininterrotto e che riguardano tutti “i nati di lunedì”, ovvero coloro che subiscono l’influsso della Luna.

Le sue fasi influenzano, quindi, non solo maree, nascite e misteri femminili, licantropi e vampiri, ma anche fenomeni di vita quotidiana in maniera altrettanto potente e invasiva come potremo capire osservando la psiche dei diversi personaggi che animaneranno il palcoscenico, tutti interpretati dall’eclettico Yuri La Cava: otto lunatici anarcoidi, otto personaggi infrequentabili, che intavoleranno monologhi profondi e surreali e chiederanno, talvolta in maniera un po’ provocatoria, anche la partecipazione attiva del pubblico.

Le musiche, ideate sempre da Valerio Incerto, saranno eseguite dalle abili mani di Elena D’Angelo al violino e di Massimiliano Di Landro alla tastiera.

La serata è organizzata da Spazio B di Vigevano in collaborazione con l’associazione culturale cittadina Vox Organi e l’ingresso è gratuito. L’originale appuntamento è allora fissato per domenica prossima alle 21.30, in corso della Repubblica 21 a Vigevano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *