25 aprile a Vigevano

Il 25 aprile, anniversario della liberazione dal nazifascismo in Italia, verrà celebrato anche quest’anno per via istituzionale. Quando si commemora una giornata tanto importante per la nostra nazione non c’è Padania che tenga, tant’è che per il terzo anno consecutivo il sindaco leghista Andrea Sala indosserà la fascia tricolore per pronunciare parole di circostanza. Il 25 aprile 2012 sarà il 67° anniversario di una data che non dovrà mai essere dimenticata. Giornata che anche l’attuale amministrazione vigevanese decide di richiamare alla memoria, pur facendo parte di un partito il cui fondatore, tale Bossi Umberto, è stato condannato per vilipendio alla bandiera. Lui, il Bossi, il tricolore lo usa «per pulirsi il culo», ha detto. Il “politicamente corretto” sindaco di Vigevano no, così mercoledì 25 si ritroverà, alle ore 10:15, con tutte le delegazioni nel primo cortile del palazzo municipale. Alle 10:30 seguirà la posa delle corone alle lapidi, alle 11:00 prenderà parte al corteo ed all’immancabile messa in san Pietro Martire, dimenticandosi per un’oretta del dio Po e del rito pagano-leghista dell’ampolla. Infine alle 11:45 saluterà i presenti nel cortile del castello, dove il corteo terminerà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *