Giovedì 12 aprile: Poetry

Trama L’ultra sessantenne Mija, a cui è stato diagnosticato il morbo di Alzheimer, cerca di dare un altro senso alla sua esistenza rifugiandosi nella poesia. Le rime e i versi sembrano oramai essere una delle poche cose fondamentali nella sua vita, soprattutto dopo il drammatico avvenimento che ha segnato la sua esistenza: l’amato nipote affidato alle sue cure è coinvolto nella violenza ad una compagna di scuola che, in seguito, si è suicidata.

 

PREMIO PER LA MIGLIOR SCENEGGIATURA E MENZIONE DELLA GIURIA ECUMENICA AL 63. FESTIVAL DI CANNES (2010).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *